Giovedì, 27 Giugno 2013 14:44

LA CINA CONTRO I VINI EUROPEI

La Cina ha intenzione di applicare dazi anti dumping (sistema di prezzi adottato per impedire a terzi di conquistare o dominare un mercato estero eliminando imprese o gruppi di imprese concorrenti) a tutti i vini europei.

A tal proposito Vinitaly (ente nazionale italiano promotore delle attività vinicole italiane in tutto il mondo) ha organizzato in Cina una Task-Force con operatori locali, opinion maker e media per analizzare e approfondire questa manovra anti-dumping cinese al fine di permettere al mercato europeo di poter continuare a svilupparsi ed esportare in Cina.

Ovviamente i produttori italiani sono molto preoccupati per l’avvio di un indagine da parte della Cina nei confronti dei vini provenienti dall’Europa, considerando che nel 2012 le esportazioni UE di vino in Cina sono state di 763 milioni di euro, di cui 77 dall’Italia, e considerando che dal 2008 le esportazioni in valore in Cina sono passate da 19 milioni di euro a 77 milioni, a conferma di questo trend le statistiche ISTAT dei primi 2 mesi di questo anno:+42%.

Il trasporto dei generi alimentari viene annoverato tra uno dei tanti servizi che IFA – International Forwarding Agent offre ai propri clienti sia in import che in export.

Le caratteristiche di ogni cibo sono specifiche e dipendono da un numero notevole di fattori: provenienza, destinazione, stagione dell’anno, tipologia specifica di merce. Il caso del vino è sicuramente emblematico per la complessità di fattori che ne condizionano le caratteristiche nel caso in cui il trasporto non sia gestito in modo adeguato. 

Tralasciando gli approfondimenti da sommelier, quello che IFA può garantire è l’esperienza maturata attraverso le spedizioni effettuate in questi anni a destinazione Far East.

Se desideri una quotazione contattaci senza impegno!

Pubblicato in Destinazioni e settori
Mercoledì, 12 Giugno 2013 09:08

CMA-CGM: UA NAVE CHIAMTA "JULES VERNE"

La Cma-Cgm ha finalmente lanciato il suo nuovo cavallo di battaglia,
la nave portacontainers Jules Verne.
E' il terzo portacontainers della "serie" di Cma Cgm.
"La serie" è un progetto (realizzato dalla collaborazione della compagnia francese Cma Cgm e il cantiere coreano Samsung Heavy Industries,) che prevede la costruzione di 3 portacontainer dalle dimensioni mastodontiche al fine di aumentare ancora e considerevolmente la capacità della stiva.
Le navi protagoniste di questo progetto sono: Marco Polo, Alexander Von Humboldt e Jules Verne.
Quest'ultima è la più grande delle tre in navigazione con una capacità di 16.000 TEUs, lunga 396 metri e larga 54 metri sarà impiegata per il servizio FA1.
Il servizio FA1 (French Asia Line), partito il 5 Giugno è sviluppato tra Busan, Qingdao, Ningbo, Shanghai, Xiamen, Hong Kong, Chiwan, Yantian, Port Kelang, Suez e Malta, per proseguire la sua rotazione nel porto di Tangeri, Souththampton, Amburgo, Bremerhaven, Rotterdam, Zeebrugge, Le Havre, Malta, Suez, Khor Al Fakkan, Jeber Ali e Port Kelang, e terminando a Ningbo.
IFA - Internationa Farwarding Agent è già pronta ad imbarcare su questi nuovi giganti del mare.

Pubblicato in Destinazioni e settori

La compagnia mediorientale United Arab Shipping Company (UASC) immetterà navi in due servizi della società cinese China Shipping Container Lines (CSCL).

Una delle compagnie con cui IFA – International Forwarding Agent collabora, è la società armatoriale UASC,la quale avvierà tre servizi di linea transpacifici con la cinese CSCL.

Ovviamente, questo servizio sarà un ulteriore valore aggiunto alla vasta gamma di servizi che IFA offrirà ai suoi clienti. Si pensi solo che, questo progetto prevede l’immissione da Maggio 2013 di due portacontainer da 4.250 TEUs nell'attuale servizio Asia - Pacific North West (ANW1).

Appare evidente che il numero di tratte disponibili sarà assolutamente rilevante per quanti hanno la necessità di far transitare le proprie merci lungo questa rotta. Senza contare poi che CSCL e UASC realizzeranno un ulteriore nuovo servizio (AWS1) tra la Cina meridionale e il Pacifico sud-occidentale nel quale impiegheranno ciascuna tre portacontainer da 4.250 TEUs.

Infine, UASC collaborerà all'attuale servizio AAC1 (Central/North China/Korea - Pacific South West) della CSCL, che UASC commercializzerà con il nome AWS2. Tutto ciò ovviamente gioverà molto a tutti quei clienti che movimentano merce in destinazioni come China e destinazioni nel Sud Pacifico.

Le rotazioni dei tre servizi saranno così strutturate:

  • AWN1: Nansha, Hong Kong, Yantian, Ningbo, Shanghai, Pusan, Seattle, Vancouver, Nansha.
  • AWS1: Nansha, Yantian, Xiamen, Los Angeles, Nansha.
  • AWS2: Qingdao, Lianyungang, Shanghai, Ningbo, Pusan, Los Angeles, Oakland, Qingdao.

UASC ha precisato che la propria rete di servizi tra l'Asia e la costa orientale degli USA via Panama e Suez rimarrà inalterata e che, grazie all'accordo con il vettore cinese, sulle rotte tra l'Asia e le due coste statunitensi offrirà complessivamente sette partenze settimanali.

IFA come sempre cerca la migliore soluzione per adempiere alle esigenze del cliente, garantendo efficienza, sicurezza, puntualità ai suoi clienti, che possono contare su svariati e differenti servizi pensati specificatamente per le loro esigenze.

 

 

Pubblicato in Destinazioni e settori

Clienti e servizi

IFA offre servizi in grado di coprire in modo efficace qualsiasi necessità di trasporto via mare o via terra: dal macchinario completo all' hi-tech, dall'alimentare ai chimici.

IFA

IFA opera dal 1982 nel settore delle spedizioni internazionali, perseguendo da sempre una strategia aziendale che pone al centro del servizio lo sviluppo commerciale del cliente.

IFA International Forwarding Agent SRL | Via Cristoforo Colombo 6, 20066 Melzo (Milano) | tel. +39.02.95736765 - fax +39.02.95737443 | p.iva IT04804330159