Mercoledì, 12 Giugno 2013 09:08

CMA-CGM: UA NAVE CHIAMTA "JULES VERNE"

La Cma-Cgm ha finalmente lanciato il suo nuovo cavallo di battaglia,
la nave portacontainers Jules Verne.
E' il terzo portacontainers della "serie" di Cma Cgm.
"La serie" è un progetto (realizzato dalla collaborazione della compagnia francese Cma Cgm e il cantiere coreano Samsung Heavy Industries,) che prevede la costruzione di 3 portacontainer dalle dimensioni mastodontiche al fine di aumentare ancora e considerevolmente la capacità della stiva.
Le navi protagoniste di questo progetto sono: Marco Polo, Alexander Von Humboldt e Jules Verne.
Quest'ultima è la più grande delle tre in navigazione con una capacità di 16.000 TEUs, lunga 396 metri e larga 54 metri sarà impiegata per il servizio FA1.
Il servizio FA1 (French Asia Line), partito il 5 Giugno è sviluppato tra Busan, Qingdao, Ningbo, Shanghai, Xiamen, Hong Kong, Chiwan, Yantian, Port Kelang, Suez e Malta, per proseguire la sua rotazione nel porto di Tangeri, Souththampton, Amburgo, Bremerhaven, Rotterdam, Zeebrugge, Le Havre, Malta, Suez, Khor Al Fakkan, Jeber Ali e Port Kelang, e terminando a Ningbo.
IFA - Internationa Farwarding Agent è già pronta ad imbarcare su questi nuovi giganti del mare.

Pubblicato in Destinazioni e settori

I Triple E esordiranno questa estate: potranno trasportare 18 mila container contro gli attuali 5 mila. Se fossero caricati su un treno dovrebbero essere lunghi 110 chilometri. Le imbarcazioni sono larghe come un’autostrada a sei corsie,ma mancano le infrastrutture per accoglierli.

Entreranno in funzione questa estate. Il loro nome ufficiale è Triple E, in cui la "E" significa “Economy, Energy efficient, Environmentally improved”, ovvero che fanno risparmiare soldi, energia e riducono i danni all’ambiente.

C’è solo un problema: sono così grosse che ben pochi porti al mondo sono in grado di accoglierle.

I trasporti commerciali via mare stanno riadeguando i porti, con investimenti di centinaia di milioni di euro per prepararli a questi mammouth degli oceani presentati in anteprima dal Guardian di Londra.

Non possono attraversare il canale di Panama. Passeranno appena da quello di Suez. E dunque nei primi tempi faranno rotta solo dalla Cina all’Europa, pochi porti come quello inglese di Southampton sono abbastanza ampi e con acque abbastanza profonde affinché questi giganti possono attraccare.

Altri porti nel nord Europa,come quello di Antwerp in Belgio,stanno programmando consistenti lavori per ingrandirsi ed essere in grado di ospitare queste nuove navi.

Pubblicato in Destinazioni e settori

Clienti e servizi

IFA offre servizi in grado di coprire in modo efficace qualsiasi necessità di trasporto via mare o via terra: dal macchinario completo all' hi-tech, dall'alimentare ai chimici.

IFA

IFA opera dal 1982 nel settore delle spedizioni internazionali, perseguendo da sempre una strategia aziendale che pone al centro del servizio lo sviluppo commerciale del cliente.

IFA International Forwarding Agent SRL | Via Cristoforo Colombo 6, 20066 Melzo (Milano) | tel. +39.02.95736765 - fax +39.02.95737443 | p.iva IT04804330159